Da Pomieri a Monte S. Salvatore

DSC_1584Tipo: Escursione
Quota di partenza: 1380 m
Quota massima:
1912 m
Quota di arrivo:
1912 m
Dislivello:
532 m
Lunghezza del percorso:
 5,5 Km
Tempo di percorrenza:
 2 ore e 30 minuti
Natura del percorso:
sentiero e strada forestale
Grado di difficoltà:
medio

Voto: 9 – Escursione panoramica su sentiero e strada forestale. Attraversamento di una splendida faggeta. Vista su tutte le Madonie. 

II sentiero parte dalla provinciale che collega Piano Battaglia a Petralia. Proveniendo da Piano Battaglia, poco prima del viadotto che si trova in prossimità dell’albergo Pomieri, sulla destra è possibile individuare l’imbocco del sentiero n° 3 del parco delle Madonie. Dalla parte opposta della strada si possono lasciare le auto.

Il percorso segue per il primo tratto il sentiero n. 3, che va abbandonato dopo 15 minuti di cammino, per continuare a seguire la strada principale (il sentiero 3 continua a sinistra), che poco dopo giunge ad un pagliaio con un ovile. Aggirando il pagliaio dalla parte destra, si continua seguendo il sentiero, che si snoda sul bordo destro di un torrente, asciutto nei periodi estivo e autunnale.

Dopo circa mezz’ora dalla partenza, il sentiero scende direttamente nel greto del torrente, giungendo poco dopo ad un bivio formato da due torrenti che si congiungono. L’itinerario prosegue sulla sinistra, e da questo momento, si snoda proprio dentro il vallone Fra Paolo, all’interno di una fitta quanto suggestiva faggeta. Continuando in salita, dopo altri 30 minuti (1 ora dalla partenza) si arriva ad un bivio, segnato da una freccia che indica a sinistra la strada verso monte S. Salvatore e il santuario della Madonna dell’Alto.

Si segue la deviazione e dopo pochi minuti il sentiero giunge al valico e inizia a scendere sul versante sud che dà verso il vallone Madonna degli Angeli. In pochi minuti si raggiunge la strada forestale. Da qui, prima di continuare in salita sulla strada, si può fare una breve deviazione al percorso, scendendo sulla strada per circa 5 minuti, fino ad incontrare sulla destra un abbeveratoio con acqua molto buona e soprattutto fredda anche d’estate.

Tornati sui propri passi e riacquistata quota, si continua sulla strada in salita fino ad incontrare, dopo circa mezz’ora, un bivio. La strada verso monte San Salvatore continua a sinistra, mentre a destra la strada conduce al santuario della Madonna dell’Alto. Dal bivio, in circa un’ora si giunge alla cima del Monte San Salvatore, dopo aver superato diverse antenne che si trovano a ridosso della cima. Dalla cima si gode di un panorama bellissimo su tutte le Madonie, i Nebrodi e l’Etna.

Il ritorno può essere effettuato dalla stessa strada. Arrivati al punto in cui va lasciata la strada forestale per salire in direzione del vallone Fra  Paolo, si può optare per una scorciatoia, il sentiero n. 3, che si può imboccare pochi metri prima in prossimità di una curva della strada. Il sentiero permette di accorciare i tempi del ritorno ma nella seconda parte è molto ripido e scosceso.

Ultimo aggiornamento: 1 giugno 2014

Annunci